L'Agata del Botswana

L’agata Botswana, anche comunemente venduta sul mercato come “agata a bande”, è un tipo di agata originaria del Botswana che ha bande eccezionali di bianco, nero, rosa, grigio e talvolta blu.



L’agata è una varietà traslucida di quarzo microcristallino. È usata come pietra semipreziosa quando è di qualità e colore desiderabili. L’agata si presenta in una vasta gamma di colori, tra cui marrone, bianco, rosso, grigio, rosa, nero e giallo. I colori sono causati da impurità e si presentano come bande alternate all’interno dell’agata.


L'agata del Botswana è considerata di gran lunga superiore a tutte le altre agate a causa della fascia quasi perfetta che mostra e della fornitura limitata. Essendo solo dal Botswana, in particolare dal distretto di Bobonong, è molto difficile reperire una quantità abbondante di questo minerale.


L’attività vulcanica responsabile di queste bellissime pietre risale a quasi 200 milioni di anni fa. Ma, mentre le pietre ignee del Botswana sono iniziate come flusso vulcanico, in origine non provenivano dal un vulcano montuoso standard. In questo caso, la lava è defluita a ondate da lunghe faglie trovate negli strati inferiori di roccia e da qui è rotolata attraverso il paesaggio. Sono stati così creati strati di silice e quarzo, creando le sottili fasce e i motivi dei colori dell’agata del Botswana che li rendono così unici.



Questa pietra silicea era conosciuta da più di 5000 anni da Fenici, Assiri e Sumeri che la tagliavano per farne pezzi ornamentali. Nell’antico Egitto, alcuni amuleti a forma di scarabei sacri sono stati tagliati da pietre di agata. Probabilmente pensavano che questa pietra avrebbe portato forza e longevità.


In Africa, l’agata del Botswana veniva spesso utilizzata nei rituali di fecondità per avere discendenti sani e forti e un’importante vita sessuale.


Le civiltà del Medio Oriente cercavano in particolare l’agata del Botswana, i cui motivi avrebbero ricordato la forma di un occhio. Avevano lo scopo di proteggere dagli effetti negativi e dalle lesioni. Spesso venivano offerti agli dei per avere buoni raccolti.



Proprietà fisiche, mentali e spirituali


  • Le proprietà dell’Agata Botswana sono benefiche per la purificazione del sistema circolatorio


  • Offre un valido supporto nel superamento delle dipendenze.


  • Incrementa l’energia ricettiva e intuitiva, favorisce la meditazione e rafforza l’autostima


  • Permette di sfruttare al meglio la propria creatività e la realizzazione di piccoli desideri


  • Il canale tra il terzo occhio e il chakra della corona si rafforza durante la meditazione con questa pietra, consentendo di elaborare, trasferire e comprendere l’energia più facilmente.



 

L’utilizzo dei minerali e cristalli non sostituisce in alcun modo i rimedi medici ufficiali

e tradizionali e non devono essere un sostituto a cure già prescritte da un professionista.

La cristalloterapia è una pratica alternativa che si prefigge di eliminare e/o aiutare disfunzioni e malesseri corporei, mentali e spirituali mediante la collocazione di appositi minerali su determinati punti del corpo e specifici chakra. I cristalli non guariscono una patologia, ma aiutano a ritrovare un proprio equilibrio interiore.

Non esiste nessuna prova scientifica della loro efficacia ma sappiamo per certo che questa tecnica è usata da molte popolazioni in tutto il mondo sin dall’antichità.

L’uso dei cristalli può essere un ottimo coadiuvante e/o metodo di prevenzione

e comunque al momento non presenta alcuna controindicazione al suo utilizzo.